A campana o rettangolari, i fornetti elettrici per pizza hanno invaso il mercato sulla spinta di una crescente domanda da parte dei consumatori. Da dove partire per una selezione dei migliori modelli? Sono tanti i criteri da considerare per dare il voto a un fornetto per pizza, fattori come la temperatura massima, il wattaggio, le dimensioni. Ma senza perdersi su terreni generalisti, se si vuole essere certi di acquistare un buon fornetto, si deve partire dalla base. In un buon fornetto per pizza la base dev’essere in pietra refrattaria o ollare per poter diffondere in modo omogeneo il calore. Segue l’analisi dei gradi massimi di temperatura che in modello che si rispetti dovranno attestarsi fra i 400 e i 500 gradi centigradi. Da valutare, infine, la potenza compresa fra i 1200 e i 1400 watt. Ciliegina sulla torta il timer con termostato integrato per impostare e tenere sotto controllo i tempi e i livelli termici.

Appare ovvio che per ottenere il meglio si dovrà andare a caccia del fornetto che riassumi tutti questi requisiti o almeno la maggior parte. Un brand specializzato in fornetti elettrici per pizza è il Ferrari, che ‘sforna’ (è proprio il caso di dirlo) una pizza coi fiocchi alla temperatura standard di 400 gradi senza aggravi nei consumi. Grazie alla pietra naturale tutta ‘tricolore’, durante la cottura non si diffondono cattivi odori e la base asciuga l’umidità residua dell’impasto, lasciando la pizza morbida e croccante al tempo stesso. Questi fornetti si possono usare anche per altri tipi di cotture fresche o surgelate, come calzoni ripieni, dolci, ma anche panini per hamburger e caldarroste.

Terminata la cottura, sarà il fornetto stesso ad avvisare il padrone di casa con un sensore visivo. Altri fornetti ‘sprint’ arrivano dal marchio Spice, i cui modelli vantano una potenza di 1200 watt e un diametro della base di 31 centimetri per sontuose pizze al piatto pronte in soli 5 minuti. Con l’ausilio di una teglia si possono anche variare le cotture con questi fornetti cuocendo arrosti di carne, torte, toast e castagne. Se volete conoscerne altri potrete trovare valide alternative fra le offerte pubblicate sul sito www.fornettomigliore.it.