Sono le cuffie del momento, le più ricercate, le più vendute, le più amate. Parliamo delle cuffie Bluetooth o wireless, se preferite, quelle senza fili per intenderci, leggere, dinamiche, social, evolute e via dicendo, uno spreco di aggettivi per descrivere quanto di più tecnologico offre il mercato in fatto di cuffie. Quale scegliere dipende da noi, perché non è tanto la qualità generalista che conta ormai, quanto il fatto che c’è una Bluetooth per tutti, per chi la vuole in tandem con lo smartphone, per chi lavora o ascolta musica, per chi viaggia o fa sport.  Prima di ogni altra cosa, è la qualità dell’audio a fare la differenza. Ogni cuffia risponde a precisi parametri sui quali si basa il livello dell’audio, in termini di potenza e qualità. 

Per valutare, a priori, il livello audio di una cuffia Bluetooth occorre verificarne l’impedenza, la sensibilità e il range di frequenza. Per impedenza s’intende la resistenza della bobina ogni qual volta sia ‘trafitta’ dalla corrente alternata, più alto sarà il valore più buona la resa sonora. La sensibilità, invece, attiene alla pressione acustica calcolata in decibel e sta a indicare la potenza dell’audio. Infine, il range di frequenza è un valore che attesta la fedeltà del suono calcolabile in hertz, da un minimo di 9 a un massimo di 20.000. Altro aspetto da valutare nell’acquisto di una cuffia Bluetooth è la struttura, a seconda dell’impiego che se ne vuol fare. Se già si sa in partenza quante ore al giorno si userà la cuffia è implicito che si acquisti un modello dalla struttura leggera e confortevole in grado di garantire il massimo comfort anche per lunghe sessioni di gioco, lavoro o ascolto musicale. 

Se si viaggia spesso, invece, la struttura dovrà essere, preferibilmente, ‘over ear’ per abbracciare l’orecchio e isolarlo dai rumori esterni. La struttura, come si vede, dipende dall’utilizzo e va scelta in funzione dell’uso che si andrà a fare della cuffia. Sul mercato sono diverse le tipologie strutturali delle cuffie wireless, i principali macro-gruppi le classificano in circum-aurali, intra-auricolari e sovra-aurali in base al modo di calzare all’orecchio, da cui dipenderà la qualità del suono e il grado di isolamento dall’esterno. Per una scelta mirata si può fare un ‘salto’ su www.cuffiabluetooth.it